L’utilizzo intelligente e parsimonioso delle risorse offerte dal territorio che ci circonda è il primo passo verso un approccio sostenibile allo sviluppo delle attività e delle imprese umane. La consapevolezza della esauribilità delle fonti naturali di approvvigionamento consente di percorrere nuove e più coscienziose condotte produttive che assecondano l’esigenza diffusa di avviare forme di progresso responsabile.

Berardi Imballaggi ha da tempo sposato il concetto di sviluppo sostenibile, per questo il suo ciclo produttivo si fonda su rapporti di collaborazione con consorzi e produttori che da sempre fanno impresa nel pieno rispetto del territorio.

Il 40% del materiale utilizzato dalla nostra azienda per la produzione di imballaggi in plastica è di recupero, questo è possibile perché Berardi Imballaggi è consorziata con CONIP, Consorzio Nazionale Imballaggi in Plastica, il cui obiettivo è "ridurre l'impatto ambientale attraverso il riciclaggio e il recupero dei rifiuti di imballaggi rigidi secondari e terziari in materiale poleolefinico, generati sul territorio nazionale".

Gli imballaggi in cartone sono realizzati con materiali a marchio International Paper, società che da oltre 110 anni opera attivamente nel tessuto industriale italiano e internazionale gestendo in modo sostenibile le risorse naturali.

Gli imballaggi in legno sono invece realizzati con legno proveniente da foreste di coltivazione: gli alberi vengono ripiantati dopo il taglio, in modo da rigenerare continuamente i boschi. Queste e altre scelte, come quella di lavorare maggiormente sul territorio per contribuire alla riduzione di immissione nell’atmosfera di CO2, fanno della Berardi Imballaggi una realtà industriale concretamente impegnata nella salvaguardia dell’ambiente e in pratiche serie di sviluppo sostenibile.

Dal 2008, inoltre, Berardi Imballaggi è certificata ai sensi della normativa aziendale ISO 9001 che consente la rintracciabilità dei prodotti.